Come usare le carte di credito e il bancomat all’estero

Per un viaggio all’estero non è necessario portare con sé tantissimo denaro contante ma basta controllare che possiate utilizzare la carta di debito.
Fuori dall’Italia potrete pagare con la carta di debito o prelevare denaro in un bancomat ma è importante che sia abilitata all’estero. Prima di partire, quindi, informatevi presso la propria banca se può essere usata e chiedete anche dei costi di commissione. Infatti ogni paese appartiene ad un’area, che può essere Sepa, in cui ci sono tutti i 31 paesi che utilizzano l’Euro, ed extra Sepa.

Il bancomat associato ad un circuito internazionale, come può essere una Visa o una Mastercard, permette di prelevare denaro negli sportelli Atm dopo aver digitato il Pin o pagare la merce. Non tutti i paesi accettano tutte le carte, per questo motivo è preferibile informarsi prima di partire.

Le commissioni in area Sepa sono come in Italia mentre, invece, in area extra Sepa si pagano e variano a seconda della banca, solitamente intorno al 2%. Ci sono, inoltre, dei massimali giornalieri e mensili da rispettare, cioè una somma totale che si può prelevare, e, spesso, all’estero sono più bassi rispetto all’Italia.

Anche con la carta di credito potrete prelevare denaro contante in tutto il mondo e, come per il bancomat, è preferibile consultare la propria banca per capire se la vostra carta è accettata, sulle condizioni di prelievo e le commissioni. Potrebbero esserci, in questo caso, delle spese legate al tasso di cambio e le commissioni sono più onerose del bancomat e sono intorno al 4% dell’importo che avete prelevato.

Controllate che la vostra carta di debito sia in buono stato e che non si presenti danneggiata per evitare un rifiuto della carta da parte degli ATM. Prima del prelievo, controllate che è possibile prelevare dall’ATM che avete scelto cercando il logo del vostro circuito sullo sportello. Il consiglio, però, che vi diamo è di partire sempre con una carta di riserva.

Insomma, in base all’uso che dovete fare, potrete scegliere se usare una carta di debito o di credito: il prelievo con la carta di debito è meno costoso rispetto alla carta di credito ma, ad esempio, per noleggiare un’autovettura o un albergo è necessario usare una carta di credito.

Cosa fare in caso di furto?

In caso di furto o clonazione, dovete chiamare subito la banca per bloccare la carta che avete perso. Se la carta rubata è usata prima di un’eventuale denuncia, si addebitano, per legge, fino a 150 euro massimo. Il denaro, dopo la segnalazione, è rimborsato tutto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *