Tag Archives: mykonos cosa vedere

Mykonos: guida per l’Isola

Mykonos è la più tollerante delle isole greche ed ha una vita notturna che fa concorrenza ad Ios. Viaggio alla scoperta di Mykonos, dalla suggestiva “Little Venice”, con i suoi edifici che si affacciano sul mare, fino a Paradise Beach, dove la festa inizia all’ora di pranzo

Rimarrete stupefatti dall’atmosfera di tolleranza che si respira a Mykonos. Tra le isole greche è certamente la più aperta, quella dove c’è spazio per tutti, dove nessuno vi guarderà con stupore se sarete troppo appariscenti. A Mykonos, tanto per dirne una, il nudismo è più o meno tollerato in molte spiagge, anche in quelle frequentate da chi non rinuncia al costume. Ma l’isola è anche un’apprezzata meta turistica per gay e lesbiche, e nel borgo di Chora vi sono numerosi locali frequentati prevalentemente da una clientela omosessuale. La vita notturna di Mykonos gode di fama internazionale: la festa inizia quando il sole è ancora alto sulla spiaggia di Kalamopodi, significativamente soprannominata Paradise Beach, e continua di notte nei tanti bar e nelle tante discoteche. Le occasioni di divertimento non mancano, ma non va dimenticato quello che è il fattore principale del successo turistico dell’isola: a Mykonos vi sono spiagge incantevoli che si affacciano su un mare limpidissimo.

L’isola di Mykonos è una destinazione più cara rispetto ad altre mete delle Cicladi. Ciò non significa che non sia possibile trovare alloggi a prezzi contenuti, anche perché vi è sempre l’opzione di andare in campeggio, ma un pranzo o una bibita vi costeranno qualcosa in più rispetto a quanto vi sarebbero costati ad Ios. Va poi detto che a Mykonos vi sono anche aree più tranquille di quelle dove si svolge la movida notturna, e che alcune zone sono frequentate soprattutto da famiglie greche in vacanza. Sull’isola c’è spazio anche per chi pratica il windsurf, che è molto diffuso sulla ventosa costa settentrionale.

Chora e vita notturna

Il pittoresco borgo di Chora è il centro della vita notturna di Mykonos, ma merita una visita anche di giorno. Il monumento di maggiore interesse è la chiesa di Panagia Paraportiani, che è stata costruita nel Quattrocento e che è uno splendido esempio di architettura tardo-bizantina. Al tramonto farete bene a trasferivi ad Alefkandra, la parte più occidentale della città, che i turisti inglesi hanno soprannominato “Little Venice”. Vi sono una serie di deliziosi edifici, bianchi e di colori pastello, che si affacciano direttamente sul mare.

Dopo aver cenato in un ristorante che serve pesce, sarà dunque il momento di approfittare della vita notturna di Mykonos. Tra i bar più famosi dell’isola ci sono l’Astra e il Down Under. Coloro che sono in cerca di un’atmosfera più raffinata potranno provare il The Piano Bar, che offre musica classica negli ambienti che un tempo erano occupati da una galleria d’arte. Bevuti un paio di drink, ci si può trasferire allo Space Dance, una delle discoteche più famose di Mykonos. Tra i locali gay meritano una nota il popolarissimo Jackie O’, che offre musica a tutto volume fino alle sette del mattino, e il Kastro Bar, che ha un’atmosfera più rilassata e più romantica. Ma c’è anche un’altra opzione per chi vuole vivere la notte: entrare in uno dei locali che si trovano intono a Paradise Beach.

Paradise Beach

Se avete scelto Mykonos perché credete che sia sinonimo di divertimento, allora la vostra spiaggia favorita sarà certamente Paradise Beach. La fama di questa lunga striscia di sabbia è ormai internazionale e per capirne il motivo vi basterà arrivare a un centinaio di metri da essa: le casse sprigionano musica a tutto volume e la gente balla in spiaggia come se si trovasse in discoteca. A Paradise Beach troverete molti bar e servizi di ogni tipo. Di notte la spiaggia si trasforma in una discoteca all’aperto, dove i ragazzi trascorrono qualche ora prima di trasferirsi al vicino Cavo Paradiso. Accanto a Paradise Beach c’è un altro luogo di culto di Mykonos: Super Paradise Beach. Questa spiaggia è quella maggiormente frequentata da gay e lesbiche, ma vi sono anche molti etero. Una buona alternativa alle due Paradise Beach sono le spiagge di Elia e Platis Gialos.