Irlanda dell’Ovest: guida alle cose da vedere

L’Irlanda dell’ovest è un tratto d’Irlanda unico dove si trova una vegetazione di rododendri ed un clima da favola, una costa di scogliere e promontori dove si trovano piccole baie di sabbia e villaggi suggestivi, in tutto sono cinque penisole maggiori; Schull e Durrus, quelle meno turistiche, Beara, la penisola di rocce e di verde, il Kerry; una vera bellezza naturale ed infine Dingle, selvaggia e bellissima. Il periodo ideale è tra la primavera estate.

 

Cominciamo con la descrizione dei luoghi più belli.

 

Schull e Durrus

Qui è possibile visitare Kinsale, piccolo porto-città, con un delizioso quartiere antico costituito da case georgiane, Kinsale era un porto già in età normanna, da qui partivano i pellegrini, e qui nel 1601 sbarcò un’armata spagnola con l’intenzione di contrastare insieme agli Irlandesi il dominio inglese.

Sono da visitare qui la chiesa di St Multose, del XII secolo il museo un edificio in stile fiammingo, l’antica torre-prigione risalente al ‘500-‘600, continuando la visita di questa penisola si trova il promontorio di Old Head, con il suo forte, poi si possono scorgere i piccoli centri di Ballinascarty e di Clonakilty.

Schull, è un piccolo porto di pesca un centro famoso per la vela, Durrusuna bellissima lingua di terra verde, un paesaggio agreste costituito di rododendri, pini pecore e mucche.

La piccola città di Bantry è pittoresca e splendida dove il turista rimane veramente abbagliato dai suoi resti architettonici.

 

Breara

La penisola di Breara è costituita da catene di montagne, da cascate, rododendri e laghetti.

Qui le località più belle sono quelle di Gleangariff; una piccola e graziosissima cittadina di vacanza, poi i centri di Adrigole di Castletownbere, Kemmare un porto di pesca, famosa per un monumentale “cerchio druidico”, dove si trovano una quindicina di menhir attorno a un dolmen centrale.

 

Kerry

Oggi la penisola è chiamata semplicemente Kerry, ma il suo nome originale è Iveragh, è una zona famosa ma rimasta ancora selvaggia, qui si trovano le località di Parknasilla, di Castlecove, Caherdaniel, Waterville una famosa località turistica, è proprio da questa località che si può imboccare una strada che porta all’interno dove s’incontrano laghi e montagne.

 

Dingle

Numerose sono le suggestive località della penisola, la più importante è Dingle, una piccola cittadina, la più occidentale dell’Irlanda, questa località è una delle mete preferite dagli studenti nei mesi estivi , tanto che la città è oggi considerata una festosa capitale di vacanze, ricca di pub, di negozi e librerie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *