Guadalupa: le migliori cose da vedere e le spiagge imperdibili

guadalupa

Guadalupa o Guadalupe si trova nelle Antille, nel mar dei Caraibi, fu scoperta da Cristoforo Colombo ed è francese dal 1835. Il suo arcipelago, a forma di farfalla, è formato da cinque isole: Grande-Terre, Basse-Terre, Les Saintes, Marie Galante e Désirade, tutte molto affascinanti. Il clima è tropicale, quindi caldo e umido quasi per tutto l’anno. Da gennaio a metà aprile il clima è secco mentre nel resto dell’anno è caldo. L’aeroporto internazionale di Guadalupa si chiama Pôle Caraïbes e si trova nel comune di Abymes. Da qui è possibile raggiungere il centro.

Cosa vedere a Guadalupe

guadalupa

Basse-Terre, dominata dal vulcano Soufrière, offre escursioni eccezionali nel cuore della lussureggiante natura tropicale. Con le sue cascate, lagune, parchi e piantagioni agricole rivela tutto il suo splendore naturale! Qui si trova il parco naturale della Guadalupa ed è dominata da La Soufrière, un vulcano attivo che si trova nei pressi delle cascate di Carbet che offre una prospettiva unica sul Mar dei Caraibi. Non perdete per nulla al mondo la riserva naturale Cousteau con il suo enorme busto e le sue due spiagge, la Grande Anse e la Petite Anse.

La Grande Anse è una spiaggia di Guadalupe lunga 1,5 km, ha sabbia dorata ed è circondata da palme di cocco. La Petite Anse è dominata dalla foresta ed è molto più tranquilla, con un promontorio roccioso da paura.

Grande-Terre ha spiagge di sabbia bianca perfette per rilassarsi e potrete fare delle immersioni fantastiche nelle acque turchesi. Scendete alla spiaggia di Pointe des Chateaux, una delle nostre spiagge preferite, posta all’estremità orientale dell’isola e visitate l’acquario dove potrete ammirare centinaia di specie acquatiche dei Caraibi. L’Anse de Souffler, a Port-Louis, è altrettanto bella ed è molto ombreggiata. Non è tra le spiagge di Guadalupa più turistiche.

Marie-Galante è veramente autentica ed è situata a sud est di Guadalupa. Si tratta della terza isola più grande delle Antille Francesi, dopo Guadalupa e Martinica. Non è una meta da turismo di massa e ha conservato il suo fascino e le sue tradizioni. Qui potrete visitare dei piccoli borghi e immergervi nella cultura locale: Grand Bourg ha una cultura storica legata alla canna da zucchero, Capesterre ha dei siti precolombiani e, inoltre, qui ci sono delle spiagge bellissime di sabbia bianca, come Canoe Cove. Non perdete la casa di Murat e la distilleria di rum Bellevue.Potete raggiungerla col traghetto da Guadalupa.

Les Saintes è molto selvaggia a causa dell’aridità della regione, non piove quasi mai qui e ci sono due piccole isole, Terre-de-Bas e Terre-de-Haut, con spiagge molto belle di pescatori. Merita una visita il Fort Napoleon.

Desirade è tranquilla, rilassante, dominata da spiagge di sabbia bianca e protette da una vasta barriera corallina. Visitate la spiaggia di Little River e fate un’escursione in 4×4 per poter godere della sua natura, ben tenuta e conservata.

Guadalupa: altre spiagge da non perdere

Ci sono altre spiagge da non perdere a Guadalupa e, tra queste, Le Caravelle occupa un posto speciale. Si tratta di una vera e propria spiaggia caraibica, molto tranquilla, con un mare sempre calmo e limpido.

La plage de Bois Jolan è lunga ma è difficile nuotare perché il fondale è troppo basso. L’unico elemento di fastidio potrebbe essere un villaggio turistico tutto italiano ma, per il resto, merita una visita.

La Plage de la Datcha (Gosier) è piccola e molto popolare perché raggiungibile con l’autobus. Anche qui il fondale è basso, il che la rende perfetta per i bambini e le famiglie.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *