Cosa vedere a Cascia e i prodotti da mangiare

Cascia si trova a sud est della regione umbria. per raggiungerla ci si immerge nei meravigliosi paesaggi della Val nerina, con scorci che ci riportano ad un Umbria antica e selvaggia, quella in cui deve aver vissuto la Santa che fa di Cascia una meta religiosa scelta da molti fedeli: Santa Rita. La città di Cascia ha una storia millenaria i cui segni, fortemente impressi nel territorio, sono riccamente illustrati da reperti archeologici, testimonianze epigrafiche, documenti d’archivio, monumenti e oggetti di valore storico-artistico.

Cosa vedere a Cascia

Oggi il simbolo di Cascia è, indubbiamente il magnifico Santuario dedicato a Santa Rita. Ma in questa città si respira anche un’ aria di relax immersi nella natura.

Il fiume Nera offre scorci di impressionante bellezza e la possibilità di praticare sport di ogni genere. Cascia è una città dove natura e spiritualità si abbracciano, ricreando in pieno l’atmosfera di una vera città Umbra.

Una visita della città non può prescindere dal moderno Santuario in travertino bianco in cui è conservato il corpo della Santa, eretto a Basilica nel 1955 da Pio XII. Contiguo alla basilica sorge il monastero di Santa Rita abitato dalle suore agostiniane. Lasciando Cascia e seguendo la strada attigua si arriva a Roccaporena dove nel 1381 nacque Santa Rita.

In questa piccola frazione esiste ancora oggi la casa natale della Santa, lo scoglio della preghiera (lo sperone di roccia che domina il paese dove la Santa si ritirava in preghiera), la chiesa di San Montano (dove si celebrarono le nozze tra Rita e Paolo di Ferdinando), la casa maritale, il lazzaretto (dove la Santa operò in favore di ammalati e sofferenti) e l’orto dei miracoli (dove nell’inverno del 1457 nacque una rosa e maturò un fico). Come itinerario religioso consigliamo alcune tappe fondamentali come la visita al Santuario di Santa Rita, il monastero omonimo,  e lo Scoglio sacro.

In questa zona sono consigliati itinerari religiosi e itinerari naturalistici.

Come itinerario sportivo è consigliato il trekking sui Monti Sibillini, il Parapendio a Castelluccio di Norcia, il Rafting sul limpido torrente Corno.

Ristoranti e piatti tipici

Tipiche pietanze di questa zona sono le zuppe a base di legumi e farro, i primi piatti a base di tartufo e alcuni formaggi locali, che vanno dal pecorino alla ricotta fresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *