Nord America

Scoprire New York: i posti cult di Sex and The City

Scoprire New York: i posti cult di Sex and The City

Scoprire New York: i posti cult di Sex and The City

New York è la grande metropoli delle opportunità. Non si presta ad un viaggio tradizionale né ad una toccata mordi e fuggi. Va vissuta, in ogni suo momento. Pertanto, scoprire New York è un viaggio esperenziale i cui risvolti sono da scoprire in corso d’opera. Questo non vuol dire dedicarsi unicamente all’avventura: la città è così immensa che il rischio di girare come trottole impazzite è davvero molto alto. Il modo ideale per affrontare un viaggio di questo tipo è documentarsi sulle cose da vedere prima di partire e crearsi un itinerario orientativo. Dopodiché lasciatevi guidare dal ritmo e dai tempi di Manhattan: sarà lei ad indicarvi la giusta direzione proponendovi in ogni momento tantissime possibilità.

Questa modalità di viaggio un pò ce l’aspettavamo. Siamo cresciuti guardando film e serie tv ambientate a New York in cui era palese il ritmo ed i tempi di questa città. Ma se c’è una serie tv che più di tutte ha saputo trasmettere la reale essenza di New York è senza alcun dubbio Sex and The City, serie cult degli anni Novanta.

Le quattro single più agguerrite della Grande Mela, Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte hanno dettato le regole dello stile a generazioni e generazioni di donne,  ma hanno anche veicolato un’immagine importante: New York come un grande vero amore.

Per scoprire New York ci si può anche abbandonare ad un’ispirazione televisiva: perché non intraprendere un itinerario all’insegna dei luoghi cult di Sex and The City?

Ecco la nostra lista di posti imperdibili della città caotica, in eterno movimento e profondamente viva che ha vissuto le avventure di Carrie e le sue amiche.

Sex and The City, i luoghi cult

66 Perry Street: appartamento di Carrie

Visitare New YorkPer le Sex and The City addicted non c’è New York senza una visita alla casa di Carrie Bradshaw. Situata nel Greenwich Village, la casa dal famoso androne è una tappa obbligata per rivivere le sei stagioni che dal 1998 al 2004 hanno conquistato il pubblico di ogni parte del pianeta.

 

 

 

 

 

 

Visitare New YorkNew York Public Library

Aperta nel 1895 la NYPL è la terza biblioteca più grande del Nord America. Comprende 88 sedi distaccate,  4 centri di ricerca accademici e 52 milioni di volumi. Si compone di quattro piani, con la sala lettura situata all’ultimo, ed è specializzata in tre grandi aree: danza, musica e teatro, area di cultura dei neri e area affari e industria. È il luogo scelto da Carrie per celebrare le nozze in pompa magna con Mr. Big. Il futuro sposo, preda dei dubbi, in un momento di panico ha abbandonato sposa ed invitati ed il matrimonio è saltato.

Magnolia Bakery

Visitare New YorkSi trova a Soho ed è famosa per i suoi golossisimi cupcake che Miranda e Carrie, nei momenti di relax, mangiano sedute sulla panchina posizionata all’ingresso.

Ristorante Cantinori

Elegante e raffinato ristorante toscano, sempre nel Greenwich Village. È uno dei locali in cui Carrie ha vissuto uno sei suoi momenti più brutti: il suo 35° compleanno da sola, senza le sue amiche.

Louis K. Meisel

Situata in Prince Street, la Louis K. Meisel  è la galleria d’arte in cui Charlotte lavora fino a che non decide di abbandonarla per dedicarsi alla famiglia.

Buddakan

Famoso ristorante asiatico situato in Chelsea Market. È  il ristorante scelto da Carrie e Big per la cena la sera prima delle nozze.

Fontana di Columbus Circle

Scoprire New YorkPiazza circolare al centro di Manhattan, è famosa per il monumento dedicato a Cristoforo Colombo, posizionata su un piedistallo alto circa 20 metri. Nella serie fa da sfondo alla proposta di matrimonio fatta da Aidan a Carrie.

 

Che decidiate di dedicarvi a questo itinerario muovendovi per la città con i mezzi  pubblici e su un bus a due piani c’è una cosa da non dimenticare mai: lasciatevi guidare dalle emozioni!

Guadalupa: le migliori cose da vedere e le spiagge imperdibili

guadalupa

Guadalupa o Guadalupe si trova nelle Antille, nel mar dei Caraibi, fu scoperta da Cristoforo Colombo ed è francese dal 1835. Il suo arcipelago, a forma di farfalla, è formato da cinque isole: Grande-Terre, Basse-Terre, Les Saintes, Marie Galante e Désirade, tutte molto affascinanti. Il clima è tropicale, quindi caldo e umido quasi per tutto l’anno. Da gennaio a metà aprile il clima è secco mentre nel resto dell’anno è caldo. L’aeroporto internazionale di Guadalupa si chiama Pôle Caraïbes e si trova nel comune di Abymes. Da qui è possibile raggiungere il centro.

Cosa vedere a Guadalupe

guadalupa

Basse-Terre, dominata dal vulcano Soufrière, offre escursioni eccezionali nel cuore della lussureggiante natura tropicale. Con le sue cascate, lagune, parchi e piantagioni agricole rivela tutto il suo splendore naturale! Qui si trova il parco naturale della Guadalupa ed è dominata da La Soufrière, un vulcano attivo che si trova nei pressi delle cascate di Carbet che offre una prospettiva unica sul Mar dei Caraibi. Non perdete per nulla al mondo la riserva naturale Cousteau con il suo enorme busto e le sue due spiagge, la Grande Anse e la Petite Anse.

La Grande Anse è una spiaggia di Guadalupe lunga 1,5 km, ha sabbia dorata ed è circondata da palme di cocco. La Petite Anse è dominata dalla foresta ed è molto più tranquilla, con un promontorio roccioso da paura.

Grande-Terre ha spiagge di sabbia bianca perfette per rilassarsi e potrete fare delle immersioni fantastiche nelle acque turchesi. Scendete alla spiaggia di Pointe des Chateaux, una delle nostre spiagge preferite, posta all’estremità orientale dell’isola e visitate l’acquario dove potrete ammirare centinaia di specie acquatiche dei Caraibi. L’Anse de Souffler, a Port-Louis, è altrettanto bella ed è molto ombreggiata. Non è tra le spiagge di Guadalupa più turistiche.

Marie-Galante è veramente autentica ed è situata a sud est di Guadalupa. Si tratta della terza isola più grande delle Antille Francesi, dopo Guadalupa e Martinica. Non è una meta da turismo di massa e ha conservato il suo fascino e le sue tradizioni. Qui potrete visitare dei piccoli borghi e immergervi nella cultura locale: Grand Bourg ha una cultura storica legata alla canna da zucchero, Capesterre ha dei siti precolombiani e, inoltre, qui ci sono delle spiagge bellissime di sabbia bianca, come Canoe Cove. Non perdete la casa di Murat e la distilleria di rum Bellevue.Potete raggiungerla col traghetto da Guadalupa.

Les Saintes è molto selvaggia a causa dell’aridità della regione, non piove quasi mai qui e ci sono due piccole isole, Terre-de-Bas e Terre-de-Haut, con spiagge molto belle di pescatori. Merita una visita il Fort Napoleon.

Desirade è tranquilla, rilassante, dominata da spiagge di sabbia bianca e protette da una vasta barriera corallina. Visitate la spiaggia di Little River e fate un’escursione in 4×4 per poter godere della sua natura, ben tenuta e conservata.

Guadalupa: altre spiagge da non perdere

Ci sono altre spiagge da non perdere a Guadalupa e, tra queste, Le Caravelle occupa un posto speciale. Si tratta di una vera e propria spiaggia caraibica, molto tranquilla, con un mare sempre calmo e limpido.

La plage de Bois Jolan è lunga ma è difficile nuotare perché il fondale è troppo basso. L’unico elemento di fastidio potrebbe essere un villaggio turistico tutto italiano ma, per il resto, merita una visita.

La Plage de la Datcha (Gosier) è piccola e molto popolare perché raggiungibile con l’autobus. Anche qui il fondale è basso, il che la rende perfetta per i bambini e le famiglie.

 

 

 

 

 

Key West: 5 cose da vedere e i posti migliori dove mangiare

key west cosa vedere

L’isola di Key West si trova in Florida alla fine dell’autostrada d’oltremare, un tratto di 127,5 miglia di US Route 1 che si estende da Miami attraverso le Florida Keys. Key West è il punto più meridionale degli Stati Uniti continentali (a soli 90 km da Cuba) e la sua atmosfera caraibica, rilassata, vi fa sentire come se voi stesse in un altro paese. Anche se gli abitanti hanno dichiarato l’indipendenza dagli Stati Uniti nell’aprile del 1982, non c’è bisogno di cambiare la valuta per godersi questo paradiso.

Nel corso degli anni, Key West è servita da rifugio a pirati, naufraghi, contrabbandieri, scrittori, artisti, pescatori, musicisti e persone che cercano semplicemente un cambiamento di latitudine e di un buon tempo. Ogni persona, a Key West, può raccontarvi la sua storia incredibile e il loro primo incontro con questo posto così straordinario ma, se volete gustarvi l’atmosfera che vi offre anche se solo per un giorno, dovete seguire la nostra guida per capire cosa vedere.

Key West è di soli 2 miglia di larghezza per 4,5 miglia di lunghezza. Si può percorrere a piedi. Portate, quindi, un comodo paio di scarpe da passeggio o, meglio ancora, noleggiate una bicicletta per tutta la giornata. Ci sono numerose opzioni per noleggiare biciclette in tutta l’isola e molti alberghi e locande offrono biciclette ai loro ospiti anche gratuitamente. Ecco la nostra guida su Key West con 5 cose da vedere (+1) che non comprendono il Key West Aquarium, che sconsigliamo.

key west florida

Colazione a Blue Heaven

Iniziate la giornata con la colazione in questo ristorante nel villaggio Bahama, un quartiere colorato di case basse color pastello, dove potete acquistare gigantesche lattine di Old Milwaukee. Bisogna arrivare presto perché l’attesa è lunga. Il pranzo è al fresco e i galli e polli che vagano nel cortile sono amichevoli. Il menu per la prima colazione comprende gamberi e granaglie e il gustoso Special Rooster, una prima colazione a base di 2 uova con scelta di grano o patate e pancetta o salsiccia. Se è sul menu, prendete il Lobster Benedict. Da non perdere il pane al forno a base di banane.

Fort Zachary Taylor State Park

Per digerire tutto quel cibo, riprendete la tua bicicletta e dirigetevi verso il parco statale di Fort Zachary Taylor per prendere un po’ di sole sulla migliore spiaggia di Key West. Il parco è accessibile attraverso Truman Annex alla fine di Southard Street. Il costo per entrare è di $ 2 per i pedoni e i ciclisti.

Avviandovi lungo la strada, arriverete al forte. Qui c’è una pista ciclabile che conduce intorno al fossato e un altro lungo il canale di navigazione. Guardate gli uccelli migratori nel tratto che si estende tra il forte e il mare, soprattutto durante le stagioni di migrazione invernali e primaverili. La spiaggia si trova alla fine della strada. Le biciclette non sono consentite in spiaggia o nell’area pic-nic ombreggiata da pini, ma ci sono un sacco di mensole per biciclette. Sedie a sdraio, ombrelloni e attrezzatura da snorkeling sono disponibili in affitto.

Se non volete salire o nuotare, fate un’escursione sui due brevi sentieri naturalistici e prestate attenzione alla vegetazione o esplorare il forte storico, che è stato un importante avamposto dell’Unione nella guerra tra gli stati. Ci sono visite guidate ogni giorno

Cayo Hueso

Cayo Hueso (pronunciato weso) era il nome originale spagnolo dell’isola, che si traduce in “isola delle ossa” perché, secondo la leggenda, i primi esploratori dell’isola trovarono la spiaggia piena di ossa.

Il Café Cayo Hueso, sulla spiaggia, è aperto fino alle cinque del pomeriggio per uno spuntino o un pranzo leggero (provate un panino cubano) e i prezzi sono contenuti.

Tour della Ernest Hemingway House

Dirigetevi verso i giardini ombreggiati di Casa Hemingway per scoprire la vita di Key West negli anni Trenta quando Ernest Hemingway vi si trasferì. Visse, infatti, in questo palazzo in stile coloniale spagnolo dal 1931 al 1940 con la sua seconda moglie Paolina ei loro due figli. Il tour comprende una fermata nello studio dove Hemingway ha scritto storie come Le Nevi di Kilimanjaro e Per chi suona la campana.

Nessun viaggio a Key West può dirsi completo senza una sosta alla boa di cemento che segnala il punto più meridionale degli Stati Uniti continentali. Il vero punto più meridionale dell’isola è, in realtà, un punto non segnato a ovest della boa a cui, però, non si può accedere. Per raggiungere l’indicatore, dovete dirigervi verso l’estremità sud di Whitehead Street, all’angolo di South Street. Qui ci sono tanti turisti, specialmente quando le navi da crociera sono in porto, quindi scattate una foto veloce e andate avanti.

Il giro per i bar: dove mangiare

Ci sono molti posti a Key West per guardare il sole che tramonta sul Golfo del Messico e il più famoso è a Mallory Square ma è preferibile la tranquillità dell’afterdeck del Louie’s Backyard bar. Il Louie’s è ospitato in una casa vittoriana di fronte all’oceano diventato un ristorante nel 1971. Parcheggiate la bicicletta nei posti appositi alla fine di Vernon Street e attraversate la sabbia per arrivare dietro l’edificio. Si affaccia sull’Oceano Atlantico, dove si può godere la brezza dell’oceano e un cocktail mentre il cielo esplode in un milione di tonalità di corallo al tramonto. Questo è un posto molto amato dai locali, che vengono qui con i loro cani, proprio perché l’atmosfera è molto piacevole.

Dopo che il sole scende sotto l’orizzonte, testa tutta la strada verso l’altro lato dell’isola per una cena di pesce fresco a Key West’s Historic Seaport. Ci sono numerosi punti ristoro appena fuori dal lungomare.
Una ottima opzione per pranzare sul lungomare è la Half Shell Raw Bar, ospitata in un vecchia fabbrica di gamberetti sul molo alla fine di Margaret Street. L’atmosfera è informale all’estremo, con i commensali che mangiano su tavoli da pic nic e vecchie targhe che coprono le pareti in un assurdo patchwork. Ottime le ostriche del golfo e i gamberi. Non perdetevi gli artigli di granchio nella stagione da metà ottobre a metà maggio. Gli antipasti includono selezioni di pesce fresco di pesce come mahi mahi e cernia cotta grigliata o fritta servita con patate rosse bollite. Terminate il pasto con una fetta di autentica torta di limone.

key west

Se state cercando un’esperienza culinaria più raffinata, provate A & B Lobster House. La sala da pranzo romantica offre viste pittoresche sul porto e un’ampia selezione di vini per accompagnare le aragoste e di frutti di mare. Se amate la carne, troverete diversi tagli di bistecca sul menu, così come piatti di pollo e di maiale. Si trova a 700 Front Street.

Prima di lasciare il porto, assicuratevi di fermarvi allol Schooner Wharf Bar per uno sguardo nel vecchio Key West. Il fascino rustico e l’atmosfera rilassata del bar sgualcito favoriscono la creazione di nuove amicizie. Sorseggiate un bicchiere di rum mentre ascoltate musica dal vivo e godete della brezza fresca dal porto.

Quando il sole scende, la festa sta iniziando a iniziare a Key West. Terminate la giornata con la famosa Duval Street con le sue splendide case vittoriane e date uno sguardo ai numerosi bar e pub che fiancheggiano la leggendaria passerella di Key West.

Forse quello più famoso è il bar di Sloppy Joe, che era il preferito di Ernest Hemingway. Infatti, Hemingway ha incoraggiato il suo buon amico e proprietario originario Joe Russell a cambiare il nome dello stabilimento in Sloppy Joe perché il pavimento era sempre bagnato con ghiaccio fuso. Oggi almeno tre band prendono ogni giorno possesso del grande palcoscenico e la pista da ballo è generalmente affollata. Il bar tiene un concorso dedicato ad Hemingway ogni luglio e altri eventi speciali durante l’anno.

Vale una gita: Fort Jefferson

Fort Jefferson, cioè il parco nazionale di Dry Tortugas, è un vecchio forte militare posto in mezzo all’oceano accessibile solo via mare o in aereo. Famoso per le tantissime tartarughe marine che popolano questo posto, è un posto protetto e selvaggio dove è possibile fare snorkeling. Il viaggio dura circa due ore ma è un’avventura nel tempo che vi regalerà una giornata fantastica.

Dove alloggiare

Ci sono numerose opzioni per l’alloggio sull’isola, che vanno da piccole pensioni a resort di lusso, ma non è possibile battere il prezzo o la convenienza dell’ Eden House Hotel.

Eden House è il più antico hotel di Key West ed è situato in una posizione centrale nel cuore della Città Vecchia. Le camere sono essenziali, ma pulite e confortevoli. Le camere deluxe sono dotate di televisori a schermo piatto e frigoriferi (molti dispongono anche di portici e altalene) e potrete usufruire di suite ancora più grandi con angolo cottura. I giardini dispongono di una piscina riscaldata e di una vasca idromassaggio, di un solarium e di una zona grill. Tra gli altri servizi figurano il noleggio biciclette in loco, frutta e caffè gratuiti al mattino e una bevanda fresca durante l’attesa del check-in.